Email: info@istitutomusicaleveneto.it | 0445 364102

Teoria e Solfeggio

L’Istituto Musicale Veneto Città di Thiene è una delle scuole musicali più importanti del Veneto, frequentata annualmente da diverse centinaia di studenti di ogni età (da quella prescolare alla post-lavorativa) e tipo di preparazione curriculare. L’Istituto ha sede in Via Carlo Del Prete, in pieno centro storico, dotato di parcheggio, accanto al complesso liceale, alla scuola media musicale e all’Auditorium Fonato. I corsi rispondono a ogni tipologia di domanda: musica classica e musica moderna, corsi professionali e amatoriali, individuali e collettivi, corsi di base per l’accesso al Conservatorio secondo il nuovo ordinamento e corsi di preparazione agli esami di ammissione ai corsi accademici. Ma l’intera attività dell’Istituto è assai composita e variegata. All’Istituto Musicale Veneto si tengono non solo corsi ordinari ma anche master e laboratori, stage e seminari che indirizzano alla professione del “fare musica” nel senso più ampio; si sviluppa inoltre un’intensa attività concertistica, in collaborazione con l’assessorato alla cultura del Comune di Thiene.

docente

Luigi Ceola

Inizia gli studi con il maestro e cugino Pierluigi Comparin all’età di undici anni; successivamente viene ammesso in Conservatorio a Vicenza dove frequenta anche il liceo musicale annesso; nel 1994 consegue il diploma in Organo e Composizione Organistica. Frequenta poi corsi di perfezionamento con docenti di fama internazionale (F. Rampi e G. Milanese per il canto gregoriano, S. Woodbury e P. Peterson per la vocalità, G. Acciai, C. Rebeschini, P. Neumann, S. Kuret, W. Pfaff, C. Pavese per l’interpretazione e la direzione). Nel 2004 si diploma brillantemente in Musica Corale e Direzione di Coro con il M°. Gastone Zotto presso il Conservatorio di Padova e nel 2006 ottiene l’abilitazione per l’insegnamento nella scuola media. Nel 2008 consegue il titolo di specializzazione SOS per l’insegnamento del sostegno. Ha composto una Missa in re per soprano solo, flauto, coro e pianoforte e vari brani su testo sacro per coro a cappella, due dei quali, pubblicati nella rivista dell’ASAC Veneto La Cartellina n. 104 – novembre 2013. Insegna nella scuola media statale e presso l’ “Istituto Musicale Veneto Città di Thiene” e si occupa attivamente dell’aspetto didattico della musica e non solo. Nel 2011, ha partecipato alla stesura del libro “Costruire il Piano Didattico Personalizzato” per alunni con disturbi specifici dell’apprendimento, edito da Erikson di Trento. Nell’ottobre 2014, ha pubblicato con Alma Vox, “Il meloritmo – Corso di teoria e lettura ritmico-melodica” vol. I e nel 2016 “Il meloritmo – Solfeggi Cantati”. Dal 2016 è direttore artistico del Coro “Città di Thiene” e, fin dalla sua fondazione, dell’Ensemble Vocale “Phoné” con il quale ha ottenuto vari riconoscimenti in vari concorsi e festival corali.

docente

Riccardo brazzale

Dopo gli studi classici e jazz (Vicenza, Parma, Milano) e la laurea a Bologna (con una tesi su Lennie Tristano), dal 1986 inizia a collaborare professionalmente con Claudio Fasoli e tre anni dopo fonda la Lydian Sound Orchestra (LSO), con la quale svolge l’attività di direttore e musicista e con cui vanta una corposa attività discografica e concertistica in Italia e all’estero. È inoltre pianista nei gruppi più piccoli derivati dall’orchestra, chiamati Lydian Workshop. È da anni direttore ospite della Civica Big Band di Milano, con la quale si è esibito fra l’altro al Piccolo Teatro e agli Arcimboldi. Oltre che musicista, è autore di numerosi saggi su periodici di settore e cronache musicali su quotidiani e tiene una rubrica di opinione, “Brazz Band”, sul mensile Musica Jazz. Ha curato le edizioni italiane del volume di racconti Natura morta con custodia di sax. Storie di jazz di Geoff Dyer e di Jazz di John Fordham. Con Franco Fayenz ha firmato un volume su Lennie Tristano, per la collana New Jazz People edita da Nuovi Equilibri di Roma. È inoltre autore di un diario americano autobiografico dal titolo anglo-veneto Xè pi isy draivare’l caro (“È più facile andare in macchina”, Ed. Agorà). È direttore dell’Istituto Musicale Veneto “Città di Thiene”,[1] dove insegna armonia e cultura musicale generale, e tiene un corso di Storia della musica afroamericana al Conservatorio di Vicenza. Al Comune di Vicenza è responsabile della programmazione artistica, dirige la collana editoriale I Quaderni del Teatro Olimpico ed è direttore artistico del festival “Vicenza Jazz – New Conversations”.

docente

Alberto spadarotto

Docente di Canto lirico, Canto moderno, Pianoforte complementare, Teoria musicale e Teoria musicale e pratica pianistica per cantanti e per strumentisti e Laboratorio di esercitazioni corali (repertorio classico). Baritono vicentino, intraprende in giovane età lo studio del pianoforte con Imer Barbieri, appassionandosi successivamente al canto ed alla vocalità classica. Avvicinatosi al mondo della coralità, fin da giovanissimo collabora come corista e solista con diverse formazioni, tra le quali spiccano attualmente il Coenobium Vocale di Piovene Rocchette (Vi) diretto da Maria Dal Bianco, e il RossoPorpora Ensemble e l’Ensemble De Labyrintho diretti da Walter Testolin. Nel 2003 consegue il Compimento inferiore di pianoforte presso il Conservatorio di Rovigo. Diplomatosi in Canto presso il Conservatorio di Verona sotto la guida di Paola Fornasari Patti, ha debuttato come solista a Rovigo, Venezia, Ferrara, Padova, Verona e Vicenza in alcune produzioni dei Conservatori di Rovigo e Verona (Procedura Penale di L. Chailly, Dido and Aeneas di H. Purcell, The Crucifixion di J. Stainer, The Thelephone di G. Menotti, Carmina Burana di C. Orff). Dal 2006 al 2010 ha seguito corsi di perfezionamento artistico presso l’Accademia Kairòs di Verona. Attualmente si sta perfezionando con il mezzosoprano Nadiya Petrenko. Ha all’attivo numerosi concerti, in particolare di musica sacra, che lo hanno visto debuttare, tra gli altri titoli, nel Magnificat e nel Weihnachtsoratorium (Oratorio di Natale) di J. S. Bach, nel Messiah di G. F. Händel, nel Requiem di W. A. Mozart e nello Stabat Mater e nella Petite Messe Solennelle di G. Rossini. In ambito operistico ha debuttato anche nel Don Giovanni di W. A. Mozart, nell’Ivan Susanin di C. A. Cavos, ne Il Barbiere di Siviglia di G. Rossini, ne L’Elisir d’amore e nel Don Pasquale di G. Donizetti e nel Rigoletto di G. Verdi. Ha preso parte alla Prima assoluta e alle successive repliche, dal 2009 al 2012, dell’Oratorio Johannes Paulus Secundus di L. Signorini. Nel 2007, nel 2009 e nel 2012, in collaborazione con il Coenobium Vocale, ha preso parte alla registrazione dei lavori musicali Cantate (contenente lavori inediti di D. Clapasson e P. Ugoletti), Oltremare e Spatium. Nel luglio 2010, per l’Editrice La Scuola, partecipa alla registrazione dell’audiolibro La chiamavan Cappuccetto Rosso, fiaba musicale scritta da O. De Carli e musicata dal compositore valdostano D. Clapasson. Nel dicembre 2010 debutta nel Pinocchio di P. Valtinoni al Bassano Opera Festival e nell’aprile 2011 ne La Regina delle Nevi di P. Valtinoni al Teatro Comunale di Vicenza, nell’ambito della Stagione concertistica 2010/2011 della Società del Quartetto della stessa città. Nel 2012 e 2013 prende parte alle Prime assolute e alle successive repliche dell’Oratorio in un Prologo e Tre Quadri Necdum habetis fidem? di L. Fattambrini. Nel marzo 2013 debutta nel ruolo di Riccardo ne La Zingaretta di L. Leo, per l’Accademia Europea d’Arte Le Muse di Casale Monferrato (AL). Nell’aprile 2013 debutta nel ruolo del Re nell’opera contemporanea Eight songs for a mad king di P. Maxwell Davies nell’ambito della Seconda edizione della rassegna concertistica Dopo il rumore del Conservatorio di musica “A. Pedrollo” di Vicenza. Nel giugno 2013 debutta ne Le nozze di Figaro di W. A. Mozart nell’ambito della XXII edizione delle Settimane musicali al Teatro Olimpico di Vicenza, diretto da G. B. Rigon, e prende parte, come basso solista, alla registrazione dell’opera The Crucifixion di J. Stainer, in collaborazione con la Schola Poliphonica del Santuario di Monte Berico di Vicenza. Nel novembre 2013 si classifica primo tra gli idonei nell’audizione, indetta dalla Fondazione Teatro La Fenice di Venezia, per Aggiunti del Coro (Sezione Bassi), con il quale, nel dicembre dello stesso anno, debutta nella IX Sinfonia di L. van Beethoven diretto dal M° Lorin Maazel. Nell’aprile 2014 debutta in Adventures di G. Ligeti, nell’ambito della Terza edizione della rassegna concertistica Dopo il rumore del Conservatorio di musica “A. Pedrollo” di Vicenza, e nel ruolo di Uberto ne La Serva Padrona di G. B. Pergolesi, per l’Accademia Europea d’Arte Le Muse di Casale Monferrato (AL). Tiene conferenze e lezioni-concerto sull’Opera per diverse associazioni ed Enti locali, e laboratori di vocalità per formazioni corali; si occupa inoltre di presentazione e animazione di numerosi eventi musicali, in ambito classico e moderno. E’ Docente di Canto lirico, Canto moderno, Pianoforte complementare e Teoria musicale presso l’Istituto Musicale Veneto Città di Thiene, e di Canto lirico, Canto moderno, Pianoforte e Musica d’insieme presso la Scuola di musica PantaRhei di Vicenza.

X