Email: info@istitutomusicaleveneto.it | 0445 364102

Corsi di Pianoforte Jazz e Moderno

L’Istituto Musicale Veneto Città di Thiene è una delle scuole musicali più importanti del Veneto, frequentata annualmente da diverse centinaia di studenti di ogni età (da quella prescolare alla post-lavorativa) e tipo di preparazione curriculare. L’Istituto ha sede in Via Carlo Del Prete, in pieno centro storico, dotato di parcheggio, accanto al complesso liceale, alla scuola media musicale e all’Auditorium Fonato. I corsi rispondono a ogni tipologia di domanda: musica classica e musica moderna, corsi professionali e amatoriali, individuali e collettivi, corsi di base per l’accesso al Conservatorio secondo il nuovo ordinamento e corsi di preparazione agli esami di ammissione ai corsi accademici. Ma l’intera attività dell’Istituto è assai composita e variegata. All’Istituto Musicale Veneto si tengono non solo corsi ordinari ma anche master e laboratori, stage e seminari che indirizzano alla professione del “fare musica” nel senso più ampio; si sviluppa inoltre un’intensa attività concertistica, in collaborazione con l’assessorato alla cultura del Comune di Thiene.

docente

Riccardo pettina’

Si avvicina al mondo della musica e del pianoforte all’età di 7 anni, studiando musica classica presso la scuola di musica della sua città e jazz presso insegnanti privati. Dopo la laurea in Storia e Tutela dei beni culturali decide di iscriversi al conservatorio di Vicenza “A. Pedrollo” per frequentare il triennio di jazz sotto la guida del M. Paolo Birro e dei docenti Pietro Tonolo, Salvatore Maiore, Mauro Beggio e Michele Calgaro. Tutt’ora è iscritto al biennio specialistico. Inoltre ha studiato al “Prins Claus Conservatorium” di Groningen con i docenti David Berkman, Jasper Soffers, Marc Van Roon e molti altri. Ha partecipato a molti workshop italiani tra i quali Siena Jazz, il Mitteleuropean a Merano e il Summer Jazz di Bassano del Grappa e Chioggia, grazie ai quali ha potuto studiare, suonare e conoscere i grandi musicisti della scena jazzistica internazionale: Miguel Zenon, Franco D’Andrea, Eliot Zigmund, Aaron Goldberg, Ettore Fioravanti, Pietro Condorelli, Kyle Gregory, Alex Sipiagin, Roberto Dani, Michele Polga, Ettore Martin e molti altri. Dal 2010 svolge l’attività di insegnante di pianoforte moderno in varie scuole del vicentino, in particolare presso l’istituto musicale Veneto città di Thiene e la Pantarhei di Vicenza.

docente

Riccardo Brazzale

Dopo gli studi classici e jazz (Vicenza, Parma, Milano) e la laurea a Bologna (con una tesi su Lennie Tristano), dal 1986 inizia a collaborare professionalmente con Claudio Fasoli e tre anni dopo fonda la Lydian Sound Orchestra (LSO), con la quale svolge l’attività di direttore e musicista e con cui vanta una corposa attività discografica e concertistica in Italia e all’estero. È inoltre pianista nei gruppi più piccoli derivati dall’orchestra, chiamati Lydian Workshop. È da anni direttore ospite della Civica Big Band di Milano, con la quale si è esibito fra l’altro al Piccolo Teatro e agli Arcimboldi. Oltre che musicista, è autore di numerosi saggi su periodici di settore e cronache musicali su quotidiani e tiene una rubrica di opinione, “Brazz Band”, sul mensile Musica Jazz. Ha curato le edizioni italiane del volume di racconti Natura morta con custodia di sax. Storie di jazz di Geoff Dyer e di Jazz di John Fordham. Con Franco Fayenz ha firmato un volume su Lennie Tristano, per la collana New Jazz People edita da Nuovi Equilibri di Roma. È inoltre autore di un diario americano autobiografico dal titolo anglo-veneto Xè pi isy draivare’l caro (“È più facile andare in macchina”, Ed. Agorà). È direttore dell’Istituto Musicale Veneto “Città di Thiene”,[1] dove insegna armonia e cultura musicale generale, e tiene un corso di Storia della musica afroamericana al Conservatorio di Vicenza. Al Comune di Vicenza è responsabile della programmazione artistica, dirige la collana editoriale I Quaderni del Teatro Olimpico ed è direttore artistico del festival “Vicenza Jazz – New Conversations”.[2]

X